Come preparare un buon pesto di basilico nero

2779
pesto di basilico nero

“La regina delle erbe”, così viene definito il basilico nero, una pianta di origine indiana che ha proprietà benefiche ed é in grado di rilassare mente, corpo e spirito secondo la rappresentazione della trinità divina asiatica.

Quest’antica erba, veniva identificata oltre che per essere curativa, anche un ottimo rimedio contro lo stress. Il basilico nero, è un ottimo antiossidante; viene usato oggi per cucinare i nostri pasti, ma soprattutto per ottenere un’ottima salsa per accompagnare i primi piatti.

Possiamo trovarlo nei supermercati della nostra città, probabilmente nel reparto biologico essendo una pianta davvero raffinata e delicata.

Nella preparazione dei nostri piatti, possiamo usare il basilico nero per realizzare un buonissimo pesto come quello che vi proponiamo oggi. A differenza del tradizionale basilico verde che abbiamo a casa, quest’ultimo ha un profumo più intenso ed è più delicato; bisogna perciò fare molta attenzione perché perde facilmente il suo colore!

Un pesto leggero, invitante, irresistibile. Originale il Basilico nero, più delicato rispetto a quello tradizionale ma inconfondibile e unico come nella miglior tradizione.
pesto di basilico nero

Con un piccolo trucco si ottiene un ottimo pesto senza utilizzare troppo olio.
Nel pesto unisco sempre un ortaggio fresco,  il pesto diventa corposo e morbido.
Il risultato è ottimo, un buonissimo pesto, corposo e cremoso.
Perfetto sulla pasta ma non solo, io lo trovo ottimo sul riso basmati integrale lessato….. gli regala un sapore unico.

Ingredienti:
1 grande mazzetto di basilico nero
una piccola zucchina 80-90 gr circa
qualche goccia di succo di limone
2 cucchiai di semi di girasole
qualche cristallo di sale grosso integrale
poco olio extravergine d’oliva

Procedimento:
Le dosi sono indicative, possono variare a secondo del vostro gusto personale e della quantità di basilico utilizzata.
Ho indicato le mie come riferimento, ma vi invito ad assaggiare e regolarvi secondo le vostre preferenze.
In teoria il basilico non andrebbe lavato, basta passarlo foglia per foglia con un panno umido, sinceramente il mio era completamente foderato di terra, ho dovuto lavarlo, molto velocemente.
Asciugarlo, utilizzare le foglie e se ci sono i fiori; personalmente unisco anche i gambi teneri, quelli delle estremità superiori.
Inserire le foglie nel boccale del frullatore, unire qualche cristallo di sale grosso (il sale grosso favorisce la rottura delle foglie) poco olio extravergine d’oliva e frullare brevemente.

Unire la zucchina tagliata a fettine, i semi di girasole, qualche goccia di succo di limone e frullare il tutto. All’inizio la zucchina opporrà qualche resistenza ma dopo pochi istanti rilascerà l’acqua necessaria per amalgamarsi al basilico.

Assaggiare, aggiustare il sapore ed eventualmente unire ancora poco olio extravergine d’oliva per rendere il pesto bello cremoso.
Ritirare il tutto in un contenitore a chiusura ermetica e far riposare in frigorifero qualche ora prima di utilizzarlo.
Si può surgelare, lo faccio sempre, metà lo uso e metà lo surgelo, quest’inverno avrò il mio pesto pronto.

 Leggi anche:

pesto-alternativoPesto alternativo: Pesto al Sedano: fresco, leggero, delicato, invintante gli aggettivi per questo originale pesto sono infiniti! Pesto Alternativo: Sono innumerevoli gli ortaggi che si prestano a questa velocissima preparazione, il sedano è tra i miei preferiti, già al primo assaggio conquista i palati più esigenti, è versatile, invintante… [Leggi]

Condividi