Prendersi cura del Gatto

    1922
    cura-del-gatto

    Cura del Gatto: il gatto è un animale molto particolare, perciò spesso risulta difficoltoso prendersene cura.


    Differentemente da altri cuccioli domestici, il Gatto tende a celare i suoi problemi, nascondendoli al padrone, andando via e tirandosi molto spesso in disparte senza lamentele particolari.

    Per il padrone, dunque, risulta molto complicato comprendere eventuali problemi di salute non esistendo particolari lamentele da parte del micio che possano far ravvisare eventuali anomalie.

    A tal proposito, per non rischiare di trascurare eventuali problemi del proprio gattino, ecco qualche consiglio per prendersi cura del proprio gatto in modo attento, senza trascurarlo:

    Studiare attentamente le abitudini del micio, per porre rimedio quando cambiano; se ad esempio il micio smette di lavarsi potrebbe aver problemi particolari ai denti o alle gengive. Fare attenzione ai comportamenti del micio, infatti se esso dovesse diventare aggressivo potrebbe essere malato.

    Se il micio dovesse continuare a mangiare ma dimagrisse lo stesso e avesse diarrea o vomito, potrebbe avere problemi legati al funzionamento della tiroide.

    Un micio con poca fame, difficoltà respiratorie e alterazioni alla pelliccia potrebbe soffrire di diabete felino.

    Controllare sempre i bisogni del gatto, poichè non devono assolutamente presentarsi vermi nelle feci e se il micio dovesse bere troppo e urinare in grande quantità, potrebbe essere causa di insufficienza renale.

    Misurare costantemente la temperatura del micio, la quale non dovrebbe scendere al di sotto del 37.5 e non dovrebbe superare il 39.5.

    Fare sempre un controllo tattile, per rilevare gonfiori, protuberanze o alterazioni del pelo del micio.

    Se il micio è femmina, inoltre, bisognerebbe fare attenzione a perdite di sangue a livello vaginale, per la prevenzione del tumore alle ovaie.

    Prestare attenzione alle mucose del micio, poichè nel caso fossero troppo bianche, associate ad astenia e a difficoltà respiratoria, potrebbero essere indice di anemia.

    Naturalmente, sono state fornite linee guide per osservare la salute del proprio gatto, ma è consigliato chiedere il parere di un esperto nei casi in cui si riscontrassero anomalie.

    Condividi