Principe Harry: Non c’è bambino che resista al fascino del principe, che ama giocare e scherzare con i più piccoli

407

Con quella faccia un po’ così e quell’espressione un po’ così… non si può far altro che scoppiare in una fragorosa risata. Non c’è bambino, dall’Europa all’Australia, che resista al fascino e alla simpatia del principe Harry d’Inghilterra. Pare che anche la sua nipotina, la principessa Charlotte, pur avendo solo un mese di vita, sia rimasta stregata da questo zio dal sorriso sempre pronto e dai capelli rossi ribelli, che ha incontrato pochi giorni fa per la prima volta.

Ma la piccola è in buona compagnia: sono tutti pazzi per Harry. Abbandonata l’irrequietezza dei vent’anni, oggi il fratello minore del futuro Re sta conquistando i cuori, sia delle ragazze in età da marito di mezzo mondo, sia della gente. È sempre lo scapolo d’oro del Regno, ma è anche diventato il testimonial perfetto per tutte quelle cause umanitarie ereditate dalla madre Diana, soprattutto quelle che riguardano i bambini. In ogni viaggio ufficiale, compreso l’ultimo con l’esercito in Australia e Nuova Zelanda, che sia in abiti borghesi o militari, più che dai dignitari Harry è circondato da piccoli sudditi che ridono felici, per nulla impressionati dai suoi titoli nobiliari. E con loro non perde occasione per fermarsi a fare una foto, dare due calci al pallone o giocare a rugby.

I bambini lo adorano e lui ricambia, tanto da aver dichiarato: «Piacerebbe anche me avere presto dei figli». Peccato che, dopo la fine della storia con Cressida Bonas, da un anno sia single. I sudditi fremono, lo vogliono vedere sistemato e lui ammette: «Sarebbe bello condividere con qualcuno la pressione del mio ruolo, ma sono convinto che queste cose non debbano essere forzate». La nonna Regina è orgogliosa, ma anche lei preme, soprattutto da quando Harry ha lasciato le forze armate. Dal 10 giugno sarà ufficialmente disoccupato. E se certo non lo vedremo portare il curriculum nelle agenzie di lavoro interinale, il principe dovrà rispondere alla domanda: «Che farai da grande?». Lavorare con i bambini non sarebbe una brutta idea, e forse potrebbe fare un po’ di pratica aiutando il fratello e la cognata alle prese con due pesti. William, infatti, ha confessato che George non sta fermo un attimo e Charlotte non dorme mai.

Non è difficile immaginare Harry alle prese con il principino George che scorrazza per il parco di Anmer Hall, la residenza attuale dei Duchi di Cambridge. Anche perché qualcuno dovrebbe ricordare a Harry che un uomo che accudisce un bambino attrae le donne come poche cose al mondo: occuparsi del nipotino, anche solo per un po’, non solo darebbe una mano agli stremati neogenitori Kate e William, ma potrebbe pure fargli trovare l ’ amore.

Condividi