Qualità Buon Genitore: ciò che rende uomini e donne Bravi Genitori

1008

Qualità Buon Genitore: Alcune ricerche hanno mostrato come i genitori Capaci di Parlare delle proprie emozioni e dei propri processi di pensiero, in contatto con la propria vita emotiva ed interiore, hanno maggiori probabilità di avere figli con uno stile di attaccamento sicuro e che svilupperanno poi a loro volta queste capacità.

I bambini con un attaccamento sicuro sviluppano un Sé Psicologico e Riflessivo, mentre la carenza di capacità riflessive nei genitori può portare ad un attaccamento insicuro: un genitore può essere incapace di comprendere e riflettere le emozioni del figlio, oppure rimandargliele in modo troppo intenso, come nel caso di un genitore preoccupato.


In entrambi i casi il bambino non riesce a far propria una rappresentazione adeguata e sana del proprio mondo interiore.

La mancanza di tali capacità può indurre a esprimere il mondo interno e gli stati mentali in modo somatico, ossia cercherà di controllare le emozioni negative, quali ansia, angoscia, paura, rabbia…, che non possono essere affrontate con il pensiero, attraverso comportamenti pericolosi e condotte patologiche centrate sul corpo (disturbi alimentari, dipendenze da sostanze, autolesionismo…).

La carente capacità riflessiva dei genitori può costituire dunque una minaccia per il sé psicologico del bambino ed impedire un adeguato sviluppo della sua mentalizzazione.

Il consiglio è questo: La Miglior Qualità di Buon Genitore è quella di Parlare ai Figli facendo riferimento sempre alle emozioni, ai sentimenti, agli stati d’animo, a come ci si sente interiormente, riferire i propri pensieri, i ragionamenti fatti… per avere dei bambini in grado a loro volta di comprendere ed essere in contatto con il proprio mondo interno.

Forse potrebbe interessarti: Sviluppo Psicologico del Bambino

Condividi