Raid Egiziani contro ISIS: In Italia Vertice sulla Libia

276

La situazione in Libia è nettamente peggiorata, infatti i militari egiziani hanno deciso di non dare tregua, bombardando le roccaforti dei terroristi dell’Isis. Secondo le statistiche sono stati fatti partire almeno sette raid con moltissimi morti durante la notte nella città di Derna. I media locali parlano di uno degli obiettivi colpiti: Il Tribunale della Sharia”.
All’ONU viene inviato appello dagli egiziani per far partire un intervento a livello internazionale, secondo il Presidente Egiziano non esiste altra scelta. Inoltre l’Ambasciatore egiziano a Roma, ci tiene a precisare che il problema non riguarda soltanto l’estero ma tutto il mondo. Per questo motivo è arrivato il momento di prendersi le proprie responsabilità, Isis si trova a pochi chilometri da Roma e la situazione va presa in modo serio.

 

152567-420x236
Gli egiziani sono convinti che basta attaccare la Siria? Attualmente la preoccupazione maggiore deve essere data alla Libia, ormai presa come ostaggio dal gruppo. In Italia è stato convocato un vertice sulla Libia a Palazzo Chigi, Matteo Renzi ha voluto parlare con Alfano, Pinotti e Gentiloni per capire come procedere.
L’impegno degli italiani vuole essere quello di formare un azione diplomatica in ambito Onu, secondo la maggior parte degli esponenti, un intervento militare sarebbe considerato una nuova crociata verso i paesi stranieri.
ISIS di pronta risposta ha dichiarato di essere pronto a vendicare le uccisioni causate dai bombardamenti, sono già stati avviati nuovi rapimenti di lavoratori egiziani in Libia. Probabilmente nulla fermerà mai i piani degli Jihadisti. Il rischio per l’Italia è davvero così elevato?

Condividi