Ravanusa, 256 giorni di finta malattia, per svolgere affari in Romania

130

Le forze dell’ordine, in particolare le Fiamme Gialle hanno ottenuto dal procuratore di Agrigento, Renato Di Natale e dal Pubblico Ministero Andrea Maggioni, un provvedimento di arresto nei confronti di un ingegnere 54enne di Licata.

Il professionista, impiegato dell’Ufficio tecnico comunale di Ravanusa, è accusato di avere prodotto diciotto certificati medici falsi che gli avrebbero consentito di assentarsi dal lavoro per 256 giorni in quindici mesi. L’indagine, nella quale è coinvolto pure un medico, è stata chiamata “Romanian dental tour” perché  avrebbe attestato falsamente di andare in Romania a curarsi i denti. Secondo gli inquirenti, invece, sarebbe andato a gestire i suoi affari.

Il funzionario Giuseppe Gabriele, 54 anni in servizio all’ufficio tecnico era praticamente in malattia da 256 giorni per sottoporsi a particolari visite odontoiatriche in Romania, ed a tal motivo avrebbe presentato ben 18 certificati medici che però secondo la Guardia di Finanza sarebbero risultati tutti falsi perchè l’uomo non si recava in Romania per visite odontoiatriche ma per interessi privati.

Adesso l’uomo è stato posto in stato di fermo su provvedimento del procuratore della Repubblica di Agrigento, Renato Di Natale e del sostituto Andrea Maggioni. Inoltre, da quanto è emerso in questi giorni, Giuseppe Gabriele si troverebbe attuamente sotto processo anche per presunti appalti truccati quando guidava l’ufficio tecnico del Comune di Lampedusa. Stando a quanto emerso, inoltre, al centro dell’indagine, che tra l’altro è stata denominata “Romanian dental tour”, sarebbe finito anche il medico che ha comunque firmato le certificazioni che l’uomo periodicamente presentava e permettendogli dunque di truffare il Comune di Ravanus, in provincia di Palermo.

Condividi