Redditi Dipendenti i Lavoratori dichiarano più dei Datori

1193

Redditi Dipendenti maggiori di quelli degli imprenditori, ecco l’Italia che non Evade e che paga il prezzo della Crisi

Redditi Dipendenti: I lavoratori dipendenti dichiarano redditi maggiori rispetto a quelli degli imprenditori, a dirlo è il dipartimento delle Finanze del ministero dell’Economia. Sono i dipendenti con contratto e i pensionati a pagare (da sempre e per sempre è il caso di dire) il prezzo della crisi, con detrazioni sullo stipendio, tasse più elevati, il tutto con un reddito medio di 20.680 euro annui, a fronte dei redditi di impresa che sarebbero di 20.469 euro, duecento euro circa in meno.
Insomma il povero dipendente con la sua utilitaria pagata a rate, un mutuo o un affitto sulle spalle e qualche rata di prodotti comprati con l’aiuto di una finanziaria, guadagnerebbero di più degli imprenditori che lavorano “privatamente” e che vanno in giro con una macchina da 50.000 euro e che fanno 4 vacanze l’anno.
(Leggi anche: Cosa possono portare in Detrazione i Dipendenti)
Per l’indagine sono stati considerati da un lato i dipendenti con sostituto di imposta una persona fisica e dall’altro quelli con sostituto di imposta rappresentato da ente o società, rispettivamente il 9.6% e il 90.4%.
I primi hanno un reddito da attività economica da lavoro dipendete di 10.647 euro mentre i loro datori di lavoro hanno un reddito medio di 20.469, divario più ampio si verifica nel settore industriale e delle costruzioni, dove i redditi corrispondono a 21.674 e 132.183.
(I datori di lavoro hanno recentemente perso il diritto al bonus dell’Inps per l’assorbimento del personale licenziato da altre imprese.)

Condividi