Riforma della Sanità, Enrico Rossi: “Bisogna aver coraggio di cambiare”

243

«Non so come faranno le altre regioni, perché a tagli di questa entità si può far fronte solo con determinazione e coraggio. Non vorrei che alla fine venga fuori che, poiché è fallita la sanità pubblica, ci si debba inventare la sanità privata. Al contrario, io sono convinto che il servizio sanitario pubblico, un servizio di qualità, per tutti i cittadini, debba essere salvaguardato. E si può farlo solo riorganizzandolo in profondità».

Sono state queste le parole del presidente della regione Toscana Enrico Rossi, il quale si è espresso nel dibattito avvenuto nel consiglio regionale a riguardo la riforma della sanità.sanità

«Sarà dura, ma noi partiamo dai risultati di questi anni ha voluto ticordare Rossi partiamo dai nostri bilanci in pareggio e certificati, come in nessuna altra regione. E se dobbiamo scusarci quando le cose non funzionano, perché non siamo perfetti, abbiamo anche la consapevolezza che i toscani possono ancora guardare con grande fiducia al loro sistema sanitario. Però oggi parliamo di tagli nazionali che per la Toscana ammontano a 440 milioni e che si aggiungono a quelli degli anni precedenti».

Condividi