Roma: Parto con circolazione extracorporea, primo in Italia e terzo nel mondo

239

Una donna incinta colpita dal terribile virus influenzale H1N1 tra l’altro con un quadro clinico piuttosto grave è riuscita a partorire la sua bambina circa 45 giorni fa a 30 settimane. La donna in questione si chiama Rosa Prioli una donna molto coraggiosa che è riuscita a portare alla luce anche se in anticipo la sua bambina di appena 1,3 kg, fatta nascere dall’equipe del Policlinico Umberto I di Roma.

Il parto è avvenuto grazie alla circolazione extracorporea e si tratta del primo intervento effettuato in Italia ed il terzo in tutto il mondo con questa modalità. Ad oggi, dopo 45 giorni la bambina pesa quasi 2,5 kg ma si trova ancora ricoverata in terapia intensiva neonatale ma la notizia positiva è che sta bene e che migliora giorno dopo giorno.

Roma Parto con circolazione extracorporea, primo in Italia e terzo nel mondo

Rosa era stata colpita da broncopolmonite motivo per il quale venne ricoverata all’ospedale S.Eugenio di Roma dove i medici scoprirono che la donna era affetta da influenza H1N1 e così hanno deciso di far partorire la donna grazie alla circolazione extracorporea. “Ringrazio i professori Morelli, Benedetti Panici e De Curtis,sono stati incredibili, mi hanno coccolata e poi quando mi sono risvegliata sono stati ineccepibili, la bimba sta bene. Sono i miei miti e spero che la mia esperienza possa essere d’aiuto ad altre persone che si troveranno nella mia stessa situazione”, ha dichiarato la donna.”E’ il terzo caso di questo tipo nel mondo, il primo in Italia. Una bella storia che ci fa piacere condividere. Auguri a tutta la famiglia e grazie e complimenti ai medici, agli infermieri e a tutti i professionisti che si sono prodigati con successo su questo caso: anche questa è la sanità del Lazio che cambia”, ha dichiarato il Presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti.

 

Condividi