Roma,notte da panico per un tassista minacciato da due rom

385

Terrore nella notte scorsa per un tassista di Roma il quale ha seriamente rischiato di perdere la vita durante le ore di lavoro. Tutto è accaduto quando un tassista ha ricevuto la chiamata direttamente tramite la centrale operativa per accompagnare due giovani stranieri; nello specifico l’uomo è arrivato davanti la Rustica ed ha accolto sul suo taxi due clienti, due ragazzi nomadi, i quali sono saliti in auto, uno davanti e l’altro ieri dicendo all’uomo alla guida “Andiamo verso Roma”. Effettuati pochi metri, stranamente si è avvicinata una volante della polizia ed il passeggero seduto davanti temendo una reazione dell’autista ed infastidito da quanto stava accadendo, ha estratto una pistola ed ha intimato al tassista di non fermarsi e non fare scherzi; sono stati attimi di terrore per il tassista che ha temuto per la sua vita, ma ha cercato di mantenere la calma e con naturalezza ha continuare a guidare.

Il taxi dopo un po viene fatto fermare in una zona in periferia ed i due balordi sono scesi dall’auto ma non prima di essersi fatti consegnare il contante, anche se con una parte dei soldi “rubati” hanno pagato la corsa, ovvero 12 euro. Purtroppo la disavventura non è finita qui, visto che i carabinieri impegnati con 5 pattuglie tutte alla ricerca dei due uomini purtroppo non sono riusciti a trovarne traccia. I due nomadi erano già spariti, forse erano già ritornati nel campo dove risiedono. Purtroppo non si tratta di un caso isolato, visto che un altro episodio simile si è verificato giorni fa. Nella giornata di giovedì un altro uomo è finito all’ospedale con sei punti alla testa dopo essere stato pestato da due ragazzi a bordo di uno scooter. 

Condividi