Scambio Neonati in Ospedale, Mamma presa per Pazza

974

Scambio Neonati in Ospedale- è successo in Argentina dove per tre settimane una donna è stata presa per pazza perché convinta che quella non fosse sua figlia.

Scambio Neonati in Ospedale, una donna argentina di 37 anni mette al mondo la sua terza bambina, ma quando torna a casa non la riconosce come sua, l’avevano scambiata con un’altra nata lo stesso giorno.


Questa è la storia di Maria Lorena Gerbero, un’avvocato di 37 anni che ha lottato per riavere la sua vera bambina. Dopo il parto viene portata in camera una bambina del peso di 3.8 kg, un po’ troppi rispetto a quelli che erano stati dichiarati alla nascita, la sua bambina secondo gli infermieri pesava 3.1 kg, e su un neonato 700grammi in più si vedono benissimo.
La donna ha partorito con taglio cesario, ma chi le ha portato la piccola in camera le ha detto che era nata podalica, secondo i medici avrebbe frainteso tutto.
Accusata di essere pazza torna a casa con la presunta figlia, un giorno, durante un controllo di Routine incontra in pediatria una donna, Veronica Tejada, per ammazzare il tempo le due iniziano a chiacchierare e subito si scopre lo scambio di neonati.
Maria Lorena ha chiesto un esame del Dna che ha poi confermato la sua tesi, la bimba che aveva con sé non è la sua. Tutto si è risolto con la “restituzione” delle rispettive figlie.
Ancora da accertare le cause dello scambio, ma pensate un po’ se la donna non avesse insistito, cosa sarebbe successo?

Condividi