Francesco Schettino condannato a 16 anni e un mese

243

Arrivata ieri in serata la sentenza per il comandante Francesco Schettino, ormai a piú di tre anni dal naufragio della Costa Concordia al largo dell’Isola del Giglio si chiude un capitolo triste di questo tremendo dramma, che ha coinvolto i passeggeri e il personale di bordo, in cui persero la vita 32 persone.

Un lungo processo che si é completato ieri in serata con 600 ore di dibattimento e 71 udienze, la prima iniziata proprio il 17 luglio del 2013 dove Schettino era l’unico imputato contro i 180 testimoni e consulenti chiamati a deporre in aula.images (13)

Ormai sono passati tre anni dal naufragio della nave da crociera Costa Concordia ma il verdetto finale dei giudici del Tribunale di Grosseto é arrivato proprio ieri in serata, condannando Francesco Schettino a ben 16 anni e un mese, respinta invece la richiesta di arresto per l’ex comandante della Costa Concordia.

I giudici del Tribunale di Grosseto  hanno ritenuto non sussistente il pericolo di fuga, rimane quindi la condanna rimane di 16 anni e un mese per Schettino oltre all’interdizione per 5 anni come comandante di nave, inoltre lo stesso comandante e la Costa crociere sono stati condannati a risarcire le parti civili.

Le prime parole di Francesco Schettino subito dopo aver appreso la notizia di condanna: “Combatterò sempre per dimostrare che io non ho abbandonato la Costa Concordia. Quanto al resto, aspetto di leggere le motivazioni della sentenza”.

Condividi