Soldi PDL per polizza assicurativa: Gasparri indagato

759

Soldi Pdl per Polizza Assicurativa- Il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri è indagato dalla Procura di Roma per peculato.

Soldi Pdl per Polizza Assicurativa- In base alle indagini della Guardia di Finanza avrebbe infatti utilizzato una somma di circa € 600.000 per acquistare una polizza assicurativa per la vita presso la Banca Nazionale del Lavoro; soldi che appartenevano al gruppo parlamentare del Popolo delle Libertà (ora come noto scisso).

I pm partono da alcune indagini relative alla gestione amministrativa del PDL, che avevano visto già l’archiviazione per l’ex AN come per il suo collega Gaetano Quagliariello, ex-vicepresidente dei senatori dello stesso gruppo parlamentare. Tuttavia, la BNL ha segnalato delle operazioni sospette per il periodo gennaio 2010-marzo 2012. Così, secondo la Procura Gasparri,

“Quale senatore della Repubblica e presidente del gruppo parlamentare Pdl, avendo sul conto corrente numero 10373 presso la Bnl del Senato, a lui intestato nella qualità di presidente, pubblico ufficiale, la disponibilità di somme di denaro provenienti dal bilancio del Senato della Repubblica a titolo di contributo al funzionamento dell’ufficio di presidenza del suddetto gruppo parlamentare, si appropriava di 600mila euro”.

Il forzista si difende: “L’operazione in questione mi era stata proposta dalla banca che da sempre ha i suoi uffici in Senato e tutto è stato fatto con grande trasparenza e nell’interesse del gruppo stesso. E ogni risorsa è stata utilizzata per le finalità del gruppo. Apprendere che nonostante gli elementi forniti questi fatti non siano stati archiviati e anzi siano state avviate ulteriori procedure mi provoca grande turbamento e disagio, ma ho la coscienza tranquilla perché, come sempre, ho operato con correttezza e linearità”.

Conclude il senatore all’AdnKronos:”Mi auguro che questa storia così sgradevole, i cui termini francamente riesce difficile comprendere, possa essere chiarita e definita al più presto. Appena avrò esaminato la documentazione replicherò sugli aspetti specifici”.

Condividi