Sposi Con Lo Sponsor Intervista doppia agli Sposi

30796

Sposi con lo Sponsor- Ecco l’intervista Doppia a Massimo e Daniela futuri sposi con lo Sponsor.

 

sposi-sponsor.
1 Raccontaci come vi siete conosciuti
M. scuola alle elementari.
D. Alle elementari in terza. Max e la sua famiglia si erano trasferiti da poco in paese e ci siamo conosciuti a scuola. Il paese è piccolo e nel corso degli anni abbiamo mantenuto i contatti, diventando amici durante l’adolescenza. Poi 5 anni e mezzo fa l’amicizia è diventata qualcos’altro.
2 Qual è il peggior Vizio e il miglior Pregio dell’altro/a?
 
M Peggior vizio di lei è che è una testona e che va sempre di corsa (io sono un ragazzo molto tranquillo), miglior pregio lealtà e caparbietà perché crede in me e mi sprona sempre ad andare avanti anche nelle difficoltà.
D Il peggior vizio di Max è il vivere secondo i suoi tempi e ritmi (pazzesco per me che sono iperattiva!). Miglior pregio suo..sono due:l’affidabilità, sai che anche dopo un litigio se hai bisogno lui arriva e c’è per te, e la sensibilità.Ed è un coccolone, adorabile.
sposi-sponsor.3 Quando avete deciso di Sposarvi? 🙂 
 
M Ottobre 2012..dopo migliaia di frecciatine e commenti e programmi sul matrimonio..messaggi subliminali femminili :p

D Ad ottobre 2012..dire deciso è riduttivo..diciamo che non lo abbiamo deciso, ci siamo arrivati dopo un percorso ed esperienze fatte assieme..e input silenziosi da parte mia.

4 Raccontaci la proposta di matrimonio e il perchè della scelta del matrimonio con lo sponsor
M Abbiamo deciso di sposarci perché era una tappa naturale dato che già conviviamo, per completare la nostra unione. La serata a lume di candele è stata un’idea ispirata ed istintiva, mi sembrava carino provare una volta tanto a stupirla, specie dato che non se lo aspettava visto che era da un po’ che parlavamo di matrimonio.
Matrimonio con gli sponsor…Dani è arrivata a casa una sera e mi dice “Facciamo una cosa folle per tagliare i costi se ti va: cerchiamo sponsor” ed io “Ok”. Tanto siamo fuori dagli schemi, follia più follia meno.

D “Dai, ci sposiamo”. Poi siccome c’ero rimasta un po’ per questa decisione a freddo un paio di sere dopo si è fatto perdonare: rientrata a casa da lavoro ho trovato tutte le luci spente e decine di candele accese, con tanto di flute e spumante per brindare. Molto carino e romantico, la decisione presa a tavolino è stata perdonata.

Ma niente anello di fidanzamento, me ne aveva già regalato uno al compleanno qualche mese prima e per me andava più che bene!

L’idea del matrimonio con gli sponsor è venuta dopo i primi conteggi spese: avevamo già deciso per una cerimonia civile con pochi invitati e tagliato tutto ciò che non serviva, ma i costi restavano comunque elevati, mentre il budget stanziato basso (4000€), e senza alcuna intenzione di modificarlo. Ciò ci aveva un po’ demoralizzato: o si alzava il budget (ma non potevamo) o si faceva una corsa in comune, due firme e a casa. Però io ho sempre avuto il desiderio di fare una piccola (piccola sul serio!) festicciola con la famiglia e pochi ma carissimi amici.

Così un giorno mi ritrovo a chiacchierare con un’amica che mi spiega che in America è una tendenza molto in voga. Ok, suonava pazzo, ma noi non siamo molto convenzionali e poco ci importa delle apparenze e di ciò che pensa la gente. Così la sera, tornata a casa, ho chiesto a Max se gli andava di sperimentare questa avventura folle e lui ha detto sì. Non pensavamo seriamente di trovare aiuto, era più che altro una provocazione per far notare come servizi “normali” diventino costosissimi alla parola Matrimonio. Invece sta funzionando grazie alla generosità di tantissime persone!

 sposi-sponsor.
5 A che punto siete con I preparativi? Quanti sponsor avete trovato?
M- Io casco un po’ dal fico, per me nella mia ingenuità tutto si sarebbe potuto organizzare una settimana prima. Ora invece mi si è aperto un mondo, sono stupefatto da tutto ciò che sta dietro al matrimonio, e per fortuna che principalmente se ne occupa Daniela. Ad oggi so che abbiamo il fotografo che ci dona anche le bomboniere, l’abito da sposa, l’auto, la torta, la wedding planner, la parrucchiera, i cupcakes…questi (ed altri che non ricordo sicuramente) sono sponsor. Abbiamo come sponsor anche un elettricista e un cartongessista che ci avrebbero aiutato con la casa che volevamo acquistare, ma poi la cosa (causa lavoro) è sfumata..speriamo che loro ci aiutino in futuro!
Poi il resto dei preparativi è quasi a posto. Manca il mio abito da sposo, le fedi nuziali e..beh, sarebbe bello se ci scappasse il viaggio, ma poiché io al momento sono disoccupato è meglio se quei soldi li teniamo via!!

D- Coi preparativi, a poco più di 7 mesi dal matrimonio, siamo ad un ottimo punto: tra sponsor, aiuto di amiche ed amici vari mancano pochissime cose: principalmente l’abito da sposo, la musica e le fedi. E (ok, sarebbe uno sfizio!!!) magari un viaggetto anche piccolo di nozze. Vi abbiamo rinunciato perché  poco meno di un mese fa a Max hanno comunicato che non avrebbero rinnovato il contratto di lavoro: avevamo il progetto di comprare una piccola casetta, ed invece abbiamo dovuto rinunciarvi (niente mutuo). Ora lui è disoccupato (ma io spero che la sua buona volontà nel continuare ad impegnarsi sia presto ripagata trovando un altro impegno che sia serio!) e io (purtroppo) solo part time, quindi niente idee o spese folli, neppure per il matrimonio!

Abbiamo trovato 17 sponsor: la wedding planner che ci sta aiutando gratis tantissimo con l’organizzazione, alcune creative ci regalano tableau e portariso, un’agenzia di events & wedding planner ci regalerà l’abito da sposa, il bouquet e la confettata (ed un’altra cosa che però resterà una sorpresa).
Il fotografo viene da Torino con un enorme sconto e lui ed il suo staff ci regaleranno anche le bomboniere. Un negozio di bomboniere e composizioni floreali artificiali, insieme ad una creativa specializzata in candele incera di palma, ci creerà i centrotavola. Poi abbiamo trovato anche la parrucchiera e una carrozzeria che ci fornirà l’auto per la cerimonia. Non mancheranno torta nuziale fatta da una signora magnifica che ha le mani d’oro, cupcakes dolcissimi per gli invitati che ci saranno forniti da una famosa pasticceria di Brescia e accessori per la cerimonia tutto o regalato o con fortissimi sconti (circa del 70-80%). E non li abbiamo elencati tutti!

Siamo rimasti stupefatti, si sono fatti avanti anche due artigiani (elettricista e cartongessista) che si sono offerti di aiutarci con la casa..ora speriamo di poter usufruire del loro aiuto più avanti, quando le cose (si spera!) miglioreranno! Non ci aspettavamo di trovare così tanto sostegno, è stato meraviglioso scoprire che c’è tanta gente che è generosa e vuole aiutarci a realizzare un sogno.

 

sposi-sponsor.
6 Cosa ti aspetti per il tuo matrimonio?
 
M – Spero che ci divertiremo tutti anche se sarà un matrimonio all’insegna della semplicità…e che Daniela non scappi prima! E spero che resteremo sempre noi come siamo ora.

D – Di trovare Max ad aspettarmi :p No, seriamente spero che quel giorno ci si diverta tutti, e che sia l’inizio di un percorso assieme chiamato famiglia.

7 Cosa non cambieresti mai dell’altro/a
 
M – Non cambierei nulla, è la mia compagna per quello che è, non per quello che avrei voluto.

D – Massimo, così com’è con pregi e difetti. Me lo tengo pacchetto completo, all inclusive nel bene e nel male.

8 Dì qualcosa a Massimo/Daniela
 
M – Pinzimonio (lei lo sa)
D –  Max…Pinzimonio :p
Condividi