Stendere e lavorare la pasta di zucchero

6288
lavorare-pasta-zucchero

Ecco i consigli su come stendere e lavorare la pasta di zucchero.

lavorare-pasta-zuccheroPrima di stendere la pasta di zucchero è necessario sempre preparare la base da ricoprire e farla raffreddare in maniera adeguata.

Per far aderire la copertura in pasta di zucchero al dolce che si vuole decorare viene spalmata sulla superficie della torta uno strato di crema al burro oppure di panna montata, aiutandosi con un spatola con un coltello lungo.

Forse potrebbe interessarti: Come fare un’ottima crema al burro

Nel caso della pasta di mandorle, più delicata e di una consistenza più “trasparente” rispetto alla pasta di zucchero, è preferibile usare uno strato di gelatina d’albicocche o di comune marmellata purché non in pezzi, possibilmente calda e fluida, spalmata con l’aiuto di un pennello da cucina.

Forse potrebbe interessarti: Come realizzare la pasta di zucchero e la pasta di mandorle

Dopo aver lavorato con le mani per qualche minuto la pasta di zucchero per renderla morbida, la si stende con l’aiuto di un matterello sul piano di lavoro, sempre con l’aiuto dello zucchero a velo per evitare che l’impasto si attacchi al piano di lavoro o al matterello stesso.

Dopo aver ottenuto una sfoglia liscia, basta spolverare la pasta di zucchero o di mandorle con lo zucchero a velo e arrotolare la stessa sul matterello, quindi, con movimenti delicati ma veloci, la sfoglia dev’essere trasferita sulla torta e srotolata delicatamente. A questo punto non resta che far aderire con le mani la copertura al dolce, lisciando la superficie, e quindi tagliare  la pasta in eccesso alla base della torta con l’aiuto di una rotella tagliapizza o di un coltello. Gli avanzi della pasta di zucchero possono essere utilizzati per le eventuali decorazioni della torta.

Condividi