Strage migranti,Renzi:” Prenderemo gli scafisti-schiavisti”

189

In seguito alla strage avvenuta nella giornata di domenica nel canale di Sicilia che ha provocato la morte di circa 700 migranti, la situazione nel nostro Paese è davvero critica. Emergenza dunque in Italia, ed ad annunciarlo è stato lo stesso Premier Matteo Renzi il quale nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi ha dichiarato: “Quello che sta avvenendo in queste ore nel Mediterraneo è molto più di un naufragio. Siamo in presenza di un grave momento di crisi umanitaria che come tale va gestito e richiede quindi una risposta solida da parte della comunità internazionale”.

Nella giornata di ieri intanto è sbarcata a Malta la nave Gregoretti della Guardia Costiera che trasportava 24 cadaveri recuperati dopo il naufragio e giusto nella giornata di ieri Matteo Renzi si è recato a Malta per incontrare il primo ministro Joseph Muscat. Proprio in questa occasione, Matteo Renzi ha aggiunto:“sono aumentate in queste ore segnalazioni di soccorso. Stiamo lavorando insieme a Malta sulla situazione di un gommone a 30 miglia dalla Libia con 150 persone a bordo. Siamo intervenuti anche per una barca più grande sulla quale si stima ci siano 300 persone. Quando si parla di soccorso, si sappia che in questo momento già viene fatto, ma salvare vite umani con quei pescherecci della morte è molto complicato”.La priorità del Governo o meglio dell’Europa, secondo Matteo Renzi è quella di assicurare gli scafisti alla giustizia ed a tal riguardo ha dichiarato:“Quando diciamo che siamo in presenza di nuovi schiavisti non stiamo utilizzando una frase effetto. E il fatto che in queste ore siano aumentate le richieste di soccorso e il fatto che ci sia un’escaltion di viaggi della morte è il segno che c’è una organizzazione criminale che fa commercio di vite umane e va assolutamente fermata”.

Condividi