Teramo: incendio di un gasdotto provocato da uno smottamento

264

L’incendio di un gasdotto a Teramo (nella frazione di Mutignano, comune di Pineto) ha scatenato alle 7,30 di ieri fiamme altissime, visibili a distanza di chilometri. Abruzzo e Molise hanno registrato nelle ultime ore la maggiore allerta: 250 mila persone sono senza corrente elettrica da 27 ore in 103 comuni.

Il maltempo colpisce il centro Sud con forti piogge, vento e nevicate, dopo aver preso di mira il centro Nord.Sono stati coinvolti dall’incendio il gasdotto della Snam in provincia di Teramo che da Cellino Attanasio arriva a Bussi e tre abitazioni, una delle quali dista solo 10 metri dal luogo in cui si è scatenata l’esplosione.

Otto i feriti soccorsi tra cui un bambino di 10 anni, tutti abitanti della zona, che riportano leggere ustioni e un totale di dodici persone intossicate.Da quanto risulta al momento, pare che l’incendio seguito alle tre esplosioni sia stato causato da uno smottamento per il maltempo: le abbondanti piogge hanno provocato il cedimento di un traliccio dell’alta tensione sulla condotta di gas e le scintille hanno causato l’incendio.100117786-3c0d8f33-37d1-4c65-8385-8150ec7465c5

 L’incidente che ha causato l’incendio del gasdotto a Teramo ha visto impegnati i vigili del fuoco, il 118, la polizia, i carabinieri e la protezione civile. I vigili del fuoco hanno agito con tempismo: sono riusciti a spegnere le fiamme velocemente e la condotta è stata quindi chiusa scongiurando una tragedia.

La Procura di Teramo ha aperto un fascicolo d’inchiesta, le abitazioni della zona sono state sgomberate e gli stabili sono stati posti sotto sequestro. Oltre all’incendio del gasdotto di Teramo, il maltempo in Abruzzo ha costretto alla chiusura delle autostrade A24 e A25 che sono state teatro di bufere di neve, cui si è aggiunta una tempesta di vento che in alcuni momenti raggiungeva i 140 km orari con visibilità zero e che ha portato alla chiusura del traffico per ragioni di sicurezza.

Il tratto coinvolto dalla tempesta va dalla Valle Peligna alla Marsica e da L’Aquila Ovest a Colledara (in provincia di Teramo). La società Strada dei Parchi raccomanda agli automobilisti di non viaggiare in questi tratti. E’ stata sospesa anche la circolazione ferroviaria in alcuni tratti della linea Avezzano-Roccasecca e della linea Pescara-Sulmona per caduta di alberi.

Condividi