Testaccio, fotografati serpenti all’interno di una scuola materna

261

Fotografati due serpenti alla scuola materna Biocca di Testaccio, allarme lanciato dalle maestre della Scuola dell’Infanzia Paola Biocca del quartiere Testaccio a Roma, dove due notti fa i ladri hanno fatto visita. Scoperto dunque un serpente all’interno della scuola, di medie dimensioni, fotografati dai genitori dei bambini, terrorizzati e preoccupati per i loro piccoli. Non uno ma più serpenti dunque all’interno dell‘Istituto proprio nell’area usata dai bambini per la ricreazione, che strisciavano proprio accanto agli infissi dell’Istituto. Non sembra appartengano a specie pericolose anche se bisognerà prima catturarli per poi poter confermare questa notizia, che forse è stata data per non creare allarmismo; ciò che al momento è stato specificato è che si tratta di due Saettoni ovvero serpenti della famiglia dei colubridi che in teoria non vengono considerati pericolosi ne tanto meno velenosi anche se nella stessa famiglia ne esistono anche di pericolosi.

Purtroppo all’interno dell’istituto sono stati ritrovati anche formiche, insetti, zanzare ed addirittura un albero penzolante verso l’istituto. Il ritrovamento dei serpenti è avvenuto martedì mattina, e dopo la paura iniziale nella giornata di ieri sono scattate le misure precauzionali; i bambini sono stati chiusi nelle aule, e le finestre tenute chiuse e gli impianti di ventilazione accesi. “Il serpente è quasi sicuramente proveniente dall’ex Campo Testaccio, che si trova alle spalle dell’asilo, ormai diventato una discarica di materiali dismessi, tra cui pannelli in eternit, e un accumulo di sterpaglie. Da un anno segnaliamo il problema al Comune e all’Assessore Alessandra Ferretti e al Presidente del Municipio Sabrina Alfonsi senza ottenere ascolto”, questo il racconto di una mamma di due alunne della scuola.  

Condividi