Turchia: attentato al giornale Adimlar, simpatizzante dell’ISIS

219

Turchia: una forte esplosione è avvenuta all’interno dei locali della redazione della rivista Adimlar; una persona è morta e altre tre sono rimaste ferite, la tragedia è avvenuta all’interno dei locali della redazione della rivista Adimlar a Istanbul. Lo ha spiegato  la polizia che sta indagando. L’ordigno era stato lasciato davanti alla porta della redazione, nel quartiere popolare di Kagithane, e si è innescato alla sua apertura: la vittima è un collaboratore della rivista, Unsal Zor, un giornalista che lavorava al magazine da diversi anni, che senza volerlo entrando nella sede del giornale ha innescato l’ordigno che era collegato alla porta.turchia-bomba-attentato-adimlar

La linea editoriale del mensile si pronuncia sull’esistenza di un imperialismo coloniale occidentale in Medio Oriente e nel mondo islamico, e sostiene la necessità di difendersi attraverso l’uso delle armi. In passato, Adimlar aveva  apertamente approvato l’omicidio di un agente dei servizi segreti israeliani trucidato dall’Isis.

Il giornale è considerato una voce molto vicina al gruppo Fronte radicale islamico Ibda-C. Non sono stati chiariti per ora i motivi dell’apparente attentato, se politici o criminali, e non ci sono state per ora rivendicazioni. L’esplosione ha distrutto parte della facciata, al terzo piano del palazzo dove si trova la sede del periodico. I tre feriti sono stati ricoverati negli ospedali della zona. L’esplosione che ha colpito la rivista islamica arriva dopo due mesi e mezzo dalla cruciali e difficili elezioni politiche turche del 7 giugno.

Condividi