Twitter: lotta contro gli abusi e le molestie, regole più rigide

366

Il noto social network Twitter sta intensificando la sua battaglia contro gli abusi e le molestie tra gli utenti, introducendo nuove regole che di fatto non daranno la possibilità agli utenti di poter pubblicare immagini di nudo o espliciti atti sessuali senza avere il permesso del soggetto.

La rivoluzione avrà inizio nelle prossime settimane e sostanzialmente, come già anticipato verrà vietato agli utenti di pubblicare contenuti di nudo o atti sessuali, ed ancora viene annunciato che qualora gli utenti non rispetteranno tale regole, i loro profili verranno bloccati ed i contenuti bloccati. “Gli utenti non possono effettuare minacce dirette e specifiche di violenza contro altri, incluse minacce contro una persona o un gruppo in base a razza, etnia, origine nazionale, religione, orientamento sessuale, sesso, identità sessuale, età o disabilità. Inoltre, gli utenti non possono pubblicare foto o video che riproducono scene di intimità ottenuti o distribuiti senza il consenso del soggetto. Molestie e abusi mirati rappresentano inoltre una violazione delle Regole di Twitter e dei Termini di Servizio” questo quanto espresso nella sezione alla Politica sui comportamenti abusivi.

Twitter lotta contro gli abusi e le molestie,regole più rigide

Nel caso in cui dovessero verificarsi abusi, Twitter verificherà se effettivamente il post viola la sua politica ed in caso affermativo il tweet in questione verrà nascosto ed il profilo dell’utente verrà bloccato.  In realtà non si tratta del primo strumento messo in atto dal social network per contrastare gli abusi online, ma quello appena descritto colpisce direttamente il fenomeno del revenge porn, ovvero la pubblicazione di materiale osè per danneggiare ad esempio un proprio ex, un fenomeno purtroppo al giorno d’oggi che sta dilagando.

Condividi