Uccide il suo avvocato al bar, poi guarda la telecamera e si spara

114

Il killer è entrato nel bar pasticceria affollato all’ora di punta e ha sparato alla schiena e alla testa del suo avvocato, uccidendolo. Poi si è girato verso la telecamera della videosorveglianza del locale e ha puntato l’arma alla sua tempia, e si è sparato. E’ successo a Corrientes, in Argentina.

La vittima è il legale Ernesto Gonzalez, uno dei più rinomati avvocati penalisti di Corrientes. Il suo cliente, Carlos W. Martinez, l’ha freddato forse a causa del rapporto professionale che si era instaurato tra i due, per un caso di abusi sessuali. Tra i due, come raccontano i media locali, è nata qualche frizione che ha portato alla tragedia.

Il killer, imputato nel processo, ha sparato in rapida successione sei colpi contro l’avvocato colpendolo nella colonna vertebrale, al torace e alla testa. Martinez ha fatto due passi indietro e si è tolto la vita.

ATTENZIONE IMMAGINI FORTI

Condividi