”Un ringraziamento alle teste di ca*** (una in particolare)”. Tradita, lasciata dopo anni di matrimonio per la sua migliore amica, a distanza di mesi la vip si sfoga così: ”Mi avete ferita fino a togliermi il fiato”. Per lei è boom di like.

45

 

Il 2016 è stato molto difficile per Patrizia D’Asburgo Lorena. Lo scorso giugno il marito Dimitri l’ha lasciata per iniziare una storia d’amore con la sua migliore amica, Daniela Santanchè, e solo qualche mese dopo ha ritrovato la felicità tra le braccia dell’ex della pitonessa, il giornalista e direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti. La rivincita degli ex, avevano titolato le riviste di gossip quando i paparazzi li avevano beccati insieme durante una vacanza in Puglia. Ora, a diversi mesi di distanza da quel tradimento che ha riempito le pagine del gossip, la principessa ha deciso di raccontarsi su Instagram, lanciando anche una frecciatina agli ormai ex amica e marito. ”Eh si il 2016 lo chiudiamo qui, ho pensato a lungo cosa scrivere ma poi fra  me e me mi sono detta che forse il mio dito avrebbe premuto i tasti giusti d’istinto e con il cuore esattamente come ho condotto quest’anno! Non scriverò mai delle bugie che mi sono state dette, della mancanza di rispetto del prima ma soprattutto del dopo dei tranquillanti presi, del sonno e dei chili persi, della paura che avevo, del freddo che sentivo sono andata oltre a queste cose sono solo dei ricordi lontani ma scriverò solo così con qualche grazie!”.

”Grazie perché qualcuno quando ero piccola mi ha insegnato che in emergenza non bisogna mai fare nulla! Non ho fatto nulla avevo bisogno di capire e di riassettarmi bene. E di imparare a respirare a pieni polmoni  Grazie perché mi sono fortificata, perché non avevo mai ricevuto scossoni grossi e queste cose ti aiutano a crescere ad avere più coscienza di te. Grazie alla mia amica Francesca alla mia amica Manu e alla mia amica Gabri, la prima nel pieno del casino viveva sul divano di casa mia senza battere ciglio e senza dire una parola! Entrambe non capivamo molto bene! e grazie al piccolo Aristotele, anche lui stava malino, ma non ci siamo mai abbandonati”.

 

Grazie a voi e al vostro supporto e affetto siete stati fantastici! Dovrei citare alcuni di voi, ma loro sanno. Grazie anche alle teste di cazzo (uno in particolare), gregario, servo, che metto assieme agli ex amici che facevano solo grande sciacallaggio, tuttologi senza verità, servi di loro stessi o delle ricche padrone…”

”E infine ma prima di tutto grazie ad Alessandro – ha proseguito nel post Patrizia – e noi sappiamo perché. E #zittitutti perché è la mia verità che conta, la nostra verità. Bisogna sempre aver fiducia, sempre, non pensate mai come ripeteva sempre una mia ex amica come fosse il suo mantra il nemico va ucciso non lasciato ferito perché diventa pericoloso, a me hanno ferito molto da togliermi il fiato ma sono rimasta in piedi e posso camminare a testa alta per tutto, sono stata una gigante, e per la prima volta in vita mia io sono fiera di me stessa. Quindi avanti vi auguro un 2017 meraviglioso abbiate energia, buone idee e siate per bene alla fine ripaga sempre e abbiate coraggio, sempre! Vedete quanti motivi ho per ringraziare quest’anno? Tantissimi! Ps: un’ ultima cosa leggete Chi il 4 gennaio avrò qualcosa da dirvi e poi chiudiamo il sipario su questa storia. Vi abbraccio! La vostra amica Pat”.

Condividi