USA, allarme violenza: A New York aumentano omicidi e sparatorie

283

È allarme violenza a New York: nella Grande Mela la criminalità è tornata a salire e per il secondo anno consecutivo sono aumentate le sparatorie, cosa che non succedeva dalla fine degli anni Novanta. Sino ad ora, nel 2015 ci sono state 439 sparatorie, il 20% in più rispetto allo stesso periodo del 2013. E dei 135 omicidi commessi nel 2015 sino al mese di maggio, in 98 sono state utilizzate armi da fuoco, contro i 69 dello stesso periodo dell’anno nel 2013 e 2014.

A rivelarlo è stato il capo della polizia, James ÒNeill, il quale ha affermato che per contrastare il fenomeno dalla settimana prossima verranno dispiegati altri 330 agenti. New York non è la sola città degli Stati Uniti a registrare un aumento della violenza, e in altri luoghi come Baltimora e Chicago la crescita è stata di gran lunga maggiore. Tuttavia, potrebbe rappresentare una notevole grana per il sindaco Bill de Blasio, la cui popolarità rischia di risentirne pesantemente.

Condividi