VDay i racconti dei Protagonisti

816

VDay i racconti dei Protagonisti- Yuri Di Blasio racconta la giornata che è stato un vero e proprio evento

VDay la voce dei protagonisti. Oltre, V3 Day: questo è il filo conduttore del cosiddetto “Vaffa Day” appunto il terzo dopo 5 anni dall’ultimo di Bologna.
Un serpentone umano di circa 100.000 persone che fin dal primo mattino ha popolato quella “piazza della Vittoria” che solo dalle parole di Grillo abbiamo saputo essere stata affittata a una società americana per 100 anni.
“Oltre” è il senso di tutta la manifestazione, ovvero superare gli ostacoli ma senza sottovalutarli, senza accantonarli ma elevandosi rispetto a essi, così come ci ha invitato a fare un premio Nobel in ottima forma, Dario Fo, sostenitore del Movimento 5 Stelle e dei suoi ideali.

V-DAY-LA-VOCE-DEI-PROTAGONISTI.3
Sul palco del V3Day si sono alternati dei gruppi musicali esclusivamente liguri che catalizzando le attenzioni del pubblico, sono riusciti a prepararci a quello che sarebbe successo dopo, sotto la direzione di Beppe Grillo, tanti interventi che hanno attratto tutte le nostre attenzioni: economisti, esperti di architettura, di acqua e tutti da diversi paesi, per portarci l’idea che l’Italia è molto più osservata nel mondo, che il Movimento 5 Stelle viene visto ovunque come la risposta culturale ai problemi del mondo.
Si è detto, infatti, che non serve crescere per tornare a guadagnare ma che bisogna ripensare la crescita ma senza delocalizzare e basando tutto sul nostro territorio, nel pieno della filosofia a “Km0”.

V-DAY-LA-VOCE-DEI-PROTAGONISTI.2


“Oltre”, per superare le paure, per capire che se vogliamo è tutto possibile, che il Paese è nostro e dobbiamo riprenderlo e riportarlo sulla giusta via.
Ecco i 7 punti della modesta proposta di Beppe Grillo:
Referendum per la permanenza nell’euro
Abolizione del Fiscal Compact
Adozione degli Eurobond
Alleanza tra i Paesi mediterranei per una politica comune finalizzata eventualmente all’adozione di un Euro 2
Investimenti in innovazione e nuove attività produttive esclusi dal limite del 3% annuo di deficit di bilancio- Finanziamenti per attività agricole finalizzate ai consumi nazionali interni
Abolizione del pareggio di bilancio

Dobbiamo essere messi nella possibilità di scegliere cosa voler fare e non stare lì passivamente.

Il M5S si fa capofila di una rivoluzione culturale e ci viene detto da tutti gli eminenti personaggi che si sono alternati sul palco ma l’attenzione è catalizzata dall’intervento di Dario Fo.
Per lui l’ OLTRE equivale a rivoluzione culturale, perché non c’è pensatore, non ci sono menti, non ci può essere crescita ma solo decrescita se non si reinveste in cultura (ne è dimostrazione anche la recente decisione di eliminare la storia dell’arte da tutti i licei d’Italia,ad esclusione del Liceo Artistico,in cui è ancora importante, ndr.) e nei nostri beni culturali. La Cultura è la nostra unica via, bisogna ridare gli strumenti al popolo per permettergli di tornare a crescere.

V-DAY-LA-VOCE-DEI-PROTAGONISTI

Delle parole guerriere solo il ricordo, da questo “Oltre V3 Day” solo parole per crescere, qualche esclamazione, è vero, ma sono parole vere, uscite da bocche che non parlano il “politichese” ma il linguaggio comune del popolo, per il popolo.
Da questa giornata solo tanti spunti per migliorare e per andare OLTRE, la rabbia è stata messa tutta da parte in favore di ottime idee ed è questo che rimane nei cuori,la voglia di continuare per il bene del nostro Paese e l’invito di non fuggire più ma di restare e lottare per noi stessi,rimanere qui e inventarci qualcosa perché lo abbiamo sempre fatto e possiamo ancora farlo, siamo italiani e possediamo un potenziale e un inventiva che ci è sempre stata invidiata ma che questi politicanti stanno riuscendo a far sparire in noi. Riprendiamoci ciò che ci spetta!

Il presente articolo non equivale ad un aperto schieramento politico di MagazineDonna.it, chiunque può inviarci resoconti di comizi politici, eventi mediatici e comunicati stampa, all’indirizzo info@magazinedonna.it

Condividi