Verona, Nek coinvolto in una rapina durante le riprese del video musicale

709

Brutta disavventura per il noto cantante Nek il quale nella giornata di ieri è stato per “caso” coinvolto in una rapina .Il cantante si trovava sotto il ponte di Castelvecchio a Verona dove stava girando il video musicale del suo ultimo singolo “Fuori pericolo”, quando ad un certo punto Nek ha realmente rischiato di finire davvero in pericolo visto che le riprese sono state immediatamente interrotte perchè a pochi metri si stava consumando una rapina. Tre banditi armati erano fuggiti a piedi dopo aver messo a segno il colpo; avevano completamente immobilizzato il responsabile della gioielleria Agatino Cappella ed i suoi dipendenti, poi erano riusciti a scappare anche se dopo pochi metri inseguiti dalla polizia hanno deciso di gettare un sacco con armi e refurtiva proprio a pochi passi da dove Nek stava girando il suo video musicale.

Sono stati i sommozzatori a recuperare la refurtiva che i ladri avevano gettato nel fiume Adige. Da quanto è emerso sembra che nei sacchetti che i rapinatori hanno buttato in acqua si trovavano anche le chiavi dell’auto utilizzata dalla banda. Come già anticipato la refurtiva è stata recuperata, così come è stato recuperato un collier del valore di 500 mila euro. I ladri sono stati catturati ed arrestati grazie anche all’aiuto di due giovani che hanno contribuito a bloccare i criminali; si tratta di Kodjo Baisel, 22enne nato a Verona ma di origini ghanesi, che studia Economia a Trento e il ventenne Mattias Butti di San Pietro in Cariano, appassionato di aeronautica.

Condividi