Via libera alla nuova legge sulla responsabilità civile dei magistrati

168

La camera nella giornata di ieri ha approvato la legge sulla responsabilità civile dei magistrati, questi sono i numeri con cui la legge è stata approvata dalla camera: 265 si e 51 no del Movimento Cinque Stelle e 63 astenuti, tra i quali deputati della Lega, Fi, Sel, Fdi, Alternativa Libera. Con questa approvazione, si va a riformare la legge Vassalli del 1988, in pratica questa riforma, dall’opportunità al cittadino di far ricorso contro il magistrato,il risarcimento al magistrato dovrà essere chiesto entro 2 anni dalla sentenza di condanna nel caso di diniego di giustizia o nel caso in cui la violenza è stata determinata da dolo o negligenza inescusabile. Responsabilità-civile-dei-magistrati-adesso-è-legge

In disaccordo i deputati del Movimento Cinque Stelle, i quali ritengono la legge, “una intimidazione ai magistrati”.Dura la risposta in aula del Ministro, il quale ha risposto in questo modo: “Rifiuto l’argomento dell’intimidazione. A chi parla del travisamento dei fatti e delle prove come di un’estensione impropria, dico che questa è un’indicazione europea, e non produce un automatismo sul magistrato, che può essere chiamato in causa solo in caso di negligenza inescusabile”.

Condividi