Water and Wind cafè – Il bambù secondo Vo Trong Nghia

1101

bambù

“La natura si comanda solo ubbidendole” diceva Francis Bacon.

Nessuno più dei popoli asiatici ha compreso e fatto propria questa lezione. Da secoli infatti, nella terra del sol levante, il principale materiale di costruzione è il bambù, in cui coesistono proprietà di resistenza e flessibilità, leggerezza e sostenibilità. È un elemento così importante in questa parte del mondo che diverse culture asiatiche credono che l’umanità discenda da uno stelo di bambù.

Non sorprende che l’architetto Vietnamita Vo Trong Nghia lo abbia scelto come materiale principe per il Kontum Indochine Café, altrimenti detto il “Water and Wind Cafè“, costruito accanto alle sponde del fiume Dakbla, nella città di Kontum.

bambù 4


Ad un primo sguardo si è subito rapiti dalle 15 maestose colonne portanti, costituite da singole canne di bambù, poi curvate in un intreccio che sostiene il tetto, realizzato a sua volta con pannelli di plastica rinforzata. Le colonne, sapientemente modellate, ricordano i cesti tipici della tradizione vietnamita, che, svasati in cima, si restringono sempre più verso la base.
L’assenza di pareti e gli specchi d’acqua che riflettono e moltiplicano le immagini delle colonne, alleviano il caldo torrido della zona e permettono all’ambiente naturale di entrare e fondersi con quello artificiale, dando alla sala l’aspetto di una foresta di bambù.
Il recupero della tradizione non si limita alla scelta dei materiali (addirittura i chiodi sono in bambù) ma si ritrova anche nelle tecniche di costruzione messe in atto che vedono la totale assenza di macchinari elettrici in favore della manodopera locale. Una struttura ipersostenibile in tutto e per tutto.

bambù 3

Il bambù definito “acciaio vegetale” per la sua straordinaria resistenza meccanica alla compressione e alla trazione, è una pianta dalle potenzialità incredibili: l’altissima resistenza, la durevolezza, la versatilità ed una rigenerazione incredibilmente rapida, hanno assicurato al bambù il riconoscimento da parte del sistema di certificazione internazionale LEED, come uno dei materiali da costruzione più sostenibili del mondo.

Condividi