WhatsApp: i trucchi che sbloccano le funzioni più nascoste

927

SU TABLET E SMARTPHONE, CONTEMPORANEAMENTE!

Possiamo usare lo stesso account WhatsApp su due dispositivi differenti come un tablet e uno smartphone. Per farlo dobbiamo abilitare su entrambi i permessi di root e aver installato l’app Titanium Backup. Fatto ciò, disinstalliamo WhatsApp dallo smartphone senza cancellare i dati e installiamo manualmente WhatsApp sia su tablet che su smartphone scaricando l’APK dal sito www.whatsapp. com/android. Non avviamo l’app sul tablet. Prendiamo lo smartphone ed eseguiamo la configurazione verificando il numero di cellulare e ripristiniamo il backup delle conversazioni precedenti. Sempre dallo smartphone, avviamo Titanium Backup, tocchiamo l’icona con la spunta in alto a destra e tappiamo su Backup di tutte le applicazioni utente. Deselezioniamo tutto, mettiamo la spunta solo su Whatsapp e tappiamo sulla spunta in alto a destra per avviare il backup. Con un file manager spostiamoci nella cartella di Titanium Backup dove troveremo i tre file del backup appena eseguito. Copiamoli e trasferiamoli prima sul PC e poi dal PC alla cartella di Titanium Backup presente sul tablet. Andiamo sul tablet, avviamo Titanium Backup e tocchiamo l’icona con la spunta in alto a destra. Selezioniamo Ripristino di tutte le applicazioni e dei dati, togliamo la spunta da Escludi APKs di sistema e selezioniamo Solo dati. Tappiamo sulla spunta in alto a destra per eseguire il ripristino e riawiamo il tablet. Potremo ora avviare WhatsApp sul tablet e utilizzare lo stesso account su entrambe i dispositivi.

SPOSTIAMO TUTTO SULLA SCHEDA SD!

Col tempo le conversazioni e i vari allegati occupano diverso spazio sulla memoria del dispositivo e potremmo avere problemi a installare altre app. Per risolvere il problema possiamo spostare WhatsApp sulla scheda SD. Per farlo su un device non rootato andiamo su questo link, scarichiamo l’ADT Bundle compatibile col nostro sistema operativo e scompattiamolo sul PC. Da questo link, invece, scarichiamo e installiamo i driver USB ufficiali per i dispositivi Android. Andiamo sul dispositivo Android, spostiamoci in Impostazioni/Opzioni sviluppatore e mettiamo la spunta in Debug USB (per attivare le Opzioni sviluppatore andiamo in Impostazioni/lnfo sul dispositivo e tappiamo 7 volte consecutive su Versione build). Colleghiamo il dispositivo al PC col cavo USB. Andiamo nella cartella sdk\ platform-tools presente nell’ADT Bundle precedentemente scompattato. Tenendo premuto il tasto SHIFT facciamo clic col destro e selezioniamo Apri finestra di comando qui. Digitiamo adb devices -I per verificare che il dispositivo venga riconosciuto. Digitiamo poi il comando adb shell per accedere al terminale. Non resta che digitare pm set-install-location 2 o, se abbiamo errore, pm set lnstall-Location 2. A questo punto, andando in Impostazioni/Applicazioni e selezionando WhatsApp sarà disponibile il pulsante Sposta in scheda SD che ci permetterà di trasferire l’applicazione sulla scheda di memoria.